Pubblicato il 5 Ottobre 2022 Da In Primo piano Con 156 Letture

Aggiornamento ricorso per motivi aggiunti relativo caccia alla tortora selvatica.

Le Associazioni L.C.S. – Liberi Cacciatori Siciliani, A.N.CA Associazione Nazionale Cacciatori e Italcaccia Sicilia con il sostegno di Sicilia Nostra facendo seguito a quanto comunicato in data 20/9/2022, informano che, ieri 4 ottobre ’22, si è discussa in Camera di Consiglio presso la Terza Sezione del TAR Palermo la richiesta di sospensiva del D.A. 33/GAB formulata dalle Associazione ambientaliste con il ricorso per motivi aggiunti con istanza di misure cautelari monocratiche ex art. 56 CPA depositato in data 19/9/2022 con cui, si ricorda, sono stati impugnati:

 

  1. il D.A. n. 33/GAB del 9/9/2022 – “Modifiche al Calendario venatorio 2022/2023 nella parte in cui l’Assessorato regionale ha regolamentato il prelievo della Tortora selvatica prevedendone il prelievo dal 18 settembre al 31 ottobre 2022;
  2. la nota dirigenziale prot. n. 70966 del 26/8/2022 dell’Assessorato Agricoltura – Servizio 3 – Gestione Faunistica del Territorio avente ad oggetto “Istruzioni per le operazioni di compilazione, rilascio e restituzione del tesserino regionale di caccia” nella parte in cui “ha reintrodotto di fatto la CACCIA ALLA TORTORA”;
  3. le previsioni pubblicate sul “Portale Registro Venatorio Regionale” della Regione Siciliana;

 

Deve innanzitutto sottolinearsi la totale assenza della Avvocatura dello Stato di Palermo (l’ennesima in questo procedimento), che non ha provveduto a depositare alcuna memoria difensiva e non ha presenziato all’udienza.

Tali inaccettabili omissioni verranno formalmente sottoposte all’Assessorato competente per le conseguenti e opportune azioni da intraprendere.

La difesa delle ricorrenti ha insistito nella richiesta di sospensiva ribadendo l’esistenza di un danno grave ed irreparabile alla specie Tortora selvatica nel caso in cui si consentisse il prelievo nel mese di ottobre. Ha altresì contestato il sistema adottato dalla Regione Siciliana (Portale Registro Venatorio) per la registrazione dei cacciatori interessati al prelievo della tortora ed il conteggio degli abbattimenti.

L’Avv. Barbagallo per le Associazioni L.C.S. – Liberi Cacciatori Siciliani, A.N.CA Associazione Nazionale Cacciatori e Italcaccia Sicilia con il sostegno di Sicilia Nostra, ha puntualmente replicato a tutte le affermazioni della controparte rilevando la contraddittorietà di tali assunti, l’infondatezza degli stessi, la mancanza di conoscenza della migrazione della Tortora selvatica, l’assenza del periculum per la concessione della sospensiva richiesta e la legittimità del sistema di controllo degli abbattimenti realizzato dalla Regione e validato dal CGARS.

L’Avv. Augello per la FIDC, l’ANUU ed ENALCACCIA, anche in sostituzione dell’Avv. Valenza, difensore dell’UNAVES, si è riportato alle memorie depositate.

La causa è stata trattenuta in decisione.

Il Collegio, in tempi brevi, provvederà con ordinanza il cui contenuto verrà comunicato appena conosciuto.

Catania 05/10/2022

error: Contenuto protetto