Pubblicato il 8 Agosto 2022 Da In Primo piano Con 1374 Letture

ISTITUZIONE PARCO NAZIONALE DEGLI IBLEI – INCONTRO DEL 8/8/2022

In data odierna il Direttivo della Associazione Sicilia Nostra in presenza e l’Avv. Alfio Barbagallo, anche in rappresentanza delle Associazioni Liberi Cacciatori Siciliani, Associazione Nazionale Cacciatori, Italcaccia Sicilia, Comitato Antiparco Nazionale degli Iblei, AgriAmbiente Associazione Nazionale, Con.Si.Cav. – Consorzio cavatori, Confagricoltura – Unione Provinciale di Siracusa e Sicilia Nostra. in collegamento da remoto, hanno preso parte all’incontro convocato dal Libero Consorzio Comunale di Ragusa in merito all’istituzione del Parco Nazionale degli Iblei.

E’ stato preliminarmente comunicato dal Commissario Piazza che il MITE aveva disposto una proroga di 90 giorni dei termini già indicati con nota prot. n. 79736 del 24/6 u.s. (fine luglio 2022).

Sono seguiti diversi interventi in particolare quello dell’On. Ragusa, Presidente della III Commissione ARS, che ha riferito dell’audizione del 12/7/2022 fatta in uno alla IV Commissione ARS di tutti i Sindaci dei Comuni ricadenti nel perimetro del Parco e di diversi portatori di interesse e associazioni di categoria e delle numerose criticità sollevate.

Sono intervenuti successivamente il Dott. Giuseppe Impallomeni di AgriAmbiente, che ha anche riferito dell’incontro tenutosi il 15/7/2022 presso la Confagricoltura di Siracusa, e il Dott. Salvo Russo di Sicilia Nostra che hanno ribadito le numerose criticità di carattere socio-economico che l’Istituzione del Parco comporterebbe.

E’ altresì intervenuto l’Avv. Alfio Barbagallo, che nel prendere atto positivamente non tanto della proroga “gentilmente concessa” dal MITE ma soprattutto del fatto che lo stesso avesse  finalmente preso coscienza delle innumerevoli criticità più volte sollevate, ha chiesto agli Enti preposti (Regione e Province in primis) la massima trasparenza sia nella trasmissione di atti e documenti afferenti la perimetrazione e la zonizzazione del Parco per le opportune osservazioni e/o modifiche sia nel garantire la massima ed effettiva concertazione con il territorio di qualunque decisione debba essere presa in merito.

La pressoché totalità degli altri interventi sono stati nel senso di chiedere uno studio approfondito sulle effettive conseguenze che l’istituzione del Parco avrebbe a tutti i livelli.

In questo senso anche l’intervento dell’On. Cafeo ed a chiusura ancora dell’On. Ragusa.

E’ certamente un grande passo verso una maggiore consapevolezza circa la necessità o meno di istituire un Parco nei termini oggi individuati che appaiono assolutamente in conflitto con le esigenze dell’enorme territorio coinvolto.

Resteremo come sempre vigili sugli ulteriori sviluppi pronti ad intervenire ancora una volta a tutela di tutti i territori interessati.

Ragusa 08/08/2022

error: Contenuto protetto