Pubblicato il 29 Giugno 2022 Da In Primo piano Con 2141 Letture

PRESENTATO RICORSO AMBIENTALISTA AVVERSO IL CV 2022/2023

Le Associazioni LCS Liberi Cacciatori Siciliani nella persona del Presidente Stefano Privitera – ANCA Associazione Nazionale Cacciatori nella persona del presidente Vincenzo Salamone –  ITALCACCIA Sicilia, nella persona del presidente Vincenzo Cappadonna con il sostegno di SICILIA NOSTRA nella persona del presidente Pappalardo Domenico, comunicano che a seguito di costante controllo del sistema della Giustizia Amministrativa sono venute a conoscenza del fatto che in data 27/6/2022 è stato depositato dalle solite Associazioni ambientaliste, cui si è aggiunta la LAC, ricorso avverso il Calendario venatorio 2022-2023.

Le Associazioni L.C.S. – Liberi Cacciatori Siciliani, A.N.CA Associazione Nazionale Cacciatori e ITALCACCIA Sicilia con il sostegno di Sicilia Nostra in data 28/6/2022 tramite il loro legale Avv. Alfio Barbagallo hanno già provveduto a notificare atto di intervento ad opponendum ed a costituirsi in giudizio riservandosi di contestare punto su punto tutte le censure mosse dalle ricorrenti.

Come ampiamente previsto l’udienza in camera di consiglio per l’esame della richiesta di sospensiva del provvedimento impugnato si terrà prima della terza decade di luglio e si svolgerà in contraddittorio tra le parti.

Un primo risultato è stato quindi pienamente raggiunto e cioè quello di evitare provvedimenti assunti senza che le nostre Associazioni potessero far sentire le proprie ragioni.

Nei prossimi giorni vi informeremo sui contenuti del ricorso che è già oggetto di approfondito esame da parte del nostro legale.

Palermo lì 29 giugno 2022

 

        A.N.CA.                       

Vincenzo Salamone

 

Liberi Cacciatori Siciliani

Stefano Privitera

 

   Italcaccia Sicilia

Vincenzo Cappadonna

 

     Sicilia Nostra

Domenico Pappalardo

error: Contenuto protetto