Pubblicato il 20 Dicembre 2021 Da In Primo piano, Senza categoria Con 2116 Letture

GIUSTIZIA È FATTA

In data odierna il CGA Sicilia ha emesso l’ordinanza n. 707/2021 relativa all’appello cautelare n. 1127/2021 promosso dalle Associazioni Venatorie: Liberi Cacciatori Siciliani, Associazione Nazionale Cacciatori e Italcaccia Sicilia, con l’appoggio di “Sicilia Nostra” associazione a difesa del territorio.

Il CGA ha ritenuto di accogliere in toto l’istanza cautelare ritenendo pienamente fondati tutti i motivi di appello avverso l’ordinanza del TAR Palermo n. 709/2021.

Così come richiesto dagli appellanti il Consiglio:

  1. Con riferimento alla Tortora selvatica, ha dichiarato il sopravvenuto difetto di interesse sul punto preso atto che il D.A. 47/2021 non contempla la caccia alla specie;
  2. Con riferimento alla caccia alla Beccaccia sino al 10 gennaio 2022, ha rilevato come tale data fosse stata suggerita dall’ISPRA oltre che essere stata ritenuta “quale compromesso ideale” dalla CTU depositata nel giudizio cautelare n. 749/2018. Ha riconosciuto altresì la legittimità di quanto previsto nel CV di cui al D.A. 47/2021 rispetto alle ulteriori limitazioni richieste da ISPRA che quindi non sono state ritenute fondate;
  3. Con riferimento infine alla caccia nelle aree interessate da incendi ha ritenuto pienamente legittimo il CV di cui al D.A. 47/2021 non individuando alcun contrasto con il parere ISPRA e con la nota Siccità dello stesso Ente.

Il Consiglio ha ritenuto altresì non esistente alcun contrasto tra il CV da ultimo approvato ed il parere ISPRA in merito al motivo di censura relativo alla mobilità dei cacciatori attraverso gli AA.TT.CC. per la migratoria, motivo riproposto dalle ricorrenti in sede di appello.

In sostanza il Consiglio di Giustizia Amministrativa, in totale riforma dell’ordinanza del TAR impugnata, ha respinto la domanda cautelare proposta dalle Associazioni ambientaliste in primo grado ritenendo quindi assolutamente legittimo il suddetto D.A. 47/2021.

L’Amministrazione dovrà provvedere pertanto a revocare integralmente il D.A. 74 del 10/11/2021 emesso in ottemperanza della ordinanza del TAR Palermo oggi riformata, mentre il CV vigente di cui al D.A. 47/2021 riassume piena efficacia.

 

Palermo 20/12/2021

Avv. Alfio Barbagallo

Liberi Cacciatori Siciliani

Privietera Stefano

Italcaccia Sicilia

Cappadonna Vincenzo

A.N.CA. Associazione Nazionale Cacciatori

Salamone Vincenzo

Associazione SICILIA NOSTRA

 Pappalardo Domenico

 

In allegto ordinanza

N. 01127_2021 REG.RIC_

Allegati

error: Contenuto protetto