Pubblicato il 19 Settembre 2017 Da In Primo piano, Province Con 2464 Letture

Breve commento alle vicende del c.v. siciliano 2017/18.

Breve commento alle vicende del c.v. siciliano 2017/18.

Personalmente, pur non interessandomi più di tanto, prendo atto dell’assenza totale del restante mondo associativo. Inutile l’intervento della FIDC e ANUU la cui documentazione e le difese scritte non sono state ammesse in quanto tardive.

E’ il caso di segnalare, infatti, che il ricorso ambientalista è stato depositato il 23 agosto, i  Liberi Cacciatori Siciliani, Il Sindacato Nazionale Cacciatori, Artemide caccia pesca ed ambiente, Federazione siciliana della caccia ,C.P.A.S. , Federazione della caccia del regno della due Sicilie e Federazione caccia per le regioni d’Europa si sono costituite immediatamente, con precisione il 25 agosto, appena il tempo per scrivere l’atto di intervento.

La FIDC e l’ANUU hanno depositato il loro atto di intervento, addirittura, il 14 settembre, cioè¨ un giorno prima di quando era stata fissata l’udienza collegiale. Tanto è bastato al Presidente del Collegio per non ammettere in questa fase le due Associazioni, lo possiamo dire, pasticcione.

Doveroso sottolineare l’assenza sostanziale dell’Avvocatura dello Stato, la quale si è limitata a rimettersi alle decisione del Collegio.

Per quanto riguarda gli ambientalisti, hanno fatto la loro miserevole parte nel tentare, ancora una volta inutilmente, di creare problemi ai seguaci di Diana cacciatrice.

 

Acireale, il 19 settembre 2017

Stefano Privitera

Presidente Liberi Cacciatori Siciliani

Breve commento alle vicende del c.v. siciliano 2017 18.

Ordinanza TAR Palermo 1976 – 2017

error: Contenuto protetto