News

Ovviamente visto che il decreto 95 nella parte di TR3 era errato è stato rettificato in TR4 e nel mentre a coloro che potevano utilizzare il furetto, come da decreto precedente, la chiusura all’utilizzo questo mustelide è stato portato dal 16 al 30 ottobre c.a.. In allegato anche il decreto n. 101 che regolamenta l’attività venatoria nell’Arcipelago delle Pelagie. D.A.100_GAB_Modifica Calendario venatorio D.A.101GAB calendario venatorio Isole pelagie Allegati D.A.100_GAB_Modifica Calendario venatorio (800 kB)D.A.101GAB calendario venatorio Isole pelagie (3 MB)Continua a leggere
A quattro giorni del decreto n. 85 che regolamentava l’uso del furetto in Sicilia, l’assessore emana altro decreto n. 95, ovviamente molto più restrittivo, che riduce solamente a pochi ambiti territoriali l’uso di questo mustelide. Gli ambiti in questione sono: AG2, CT1 e ME3 (solo isola di Vulcano) e TP3 (isola di Pantelleria nel territorio al di fuori del territorio del parco nazionale e dei SIC e ZPS). Senza ombra di dubbio tutto questo è sempre a discapito del cacciatore, al quale gli vengono variate e/o negate le legittime aspettativeContinua a leggere
Finalmente il tanto atteso decreto per gli abbattimenti dei conigli selvatici in Sicilia, lo stesso scaturisce da apposito censimento, ma inevitabilmente creerà malcontenti in alcuni ATC. Nello stesso provvedimento riporta l’uso del Furetto e come da decreto n. 80/Gab un capo giornaliero con un tetto di 15 nella stagione venatoria. Integrazione Calendario Venatorio 2019_2020 – D.A. n. 85   Allegati Integrazione Calendario Venatorio 2019_2020 - D.A. n. 85 (2 MB)Continua a leggere
Finalmente ecco il Calendario Venatorio della regione Sicilia 2019/20, oggi capiamo di così tanta attesa, forse a qualcuno mancava il coraggio di pubblicare il peggiore decreto assessoriale che la Sicilia ricordi, bene eccolo, dopo avere ingannato per mesi sia i cacciatori che le Associazioni Venatorie ed affossando definitamente l’intero indotto in primis le armerie. È stata perpetrata la peggiore macchinazione nei confronti dei seguaci di Diana cacciatrice, un intervento altamente chirurgico nel colpire i punti chiave della nostra passione. Sono stati toccati le specie, vedi la tortora in pre apertura, questoContinua a leggere
In Data 13/07/2019, le Associazioni, Un.A.Ve.S., Sicilia Nostra, Comitato Anti Parco, Confagricoltura Siracusa, Feditalia Imprese, hanno DIFFIDATO tramite lo studio legale dell’avvocato Alfio Barbagallo, il Ministero dell’Ambiente, l’Assessorato del Territorio e Ambiente della Regione Siciliana, i liberi consorzi interessati e la Città Metropolitana di Catania, a bloccare l’iter costitutivo del Parco Nazionale degli Iblei. Per conoscenza la diffida è stata inoltrata a tutti i Comuni delle tre provincie interessate. La diffida è stata trasmessa per conoscenza e per le opportune valutazioni al Presidente della regione Nello Musumeci ed alle commissioni ARSContinua a leggere
I cacciatori extraregionali ammessi negli ambiti mancanti verranno pubblicati non appena perverranno.     Allegati CT 2 (2 MB)PA1 PA2 (232 kB)ME1 (440 kB)EN1 EN2 (190 kB)SR1 (407 kB)PA1 PA2 (835 kB)RG1 (447 kB)Continua a leggere
Gli ammessi agli ambiti mancanti verranno pubblicati non appena perverranno.   Allegati EN1 EN2 (4 MB)CT 2 (8 MB)TP1 (4 MB)SR1 SR2 (2 MB)AG1 AG2 (42 kB)CL1 CL2 (536 kB)RG1 RG2 (497 kB)PA1 PA2 (5 MB)Continua a leggere
VENATORIA – In data 28/3/2019 l’Un.A.Ve.S., assistita dall’Avv. Alfio Batbagallo in un incontro istituzionale con l’Assessore Regionale dell’Agricoltura dello Sviluppo Rurale e della pesca Mediterranea On. Bandiera , si discuteva delle problematiche relative al C.V. 2019/20, in particolare veniva sollecitato l’espletamento in tempi brevi dei censimenti del coniglio selvatico, con possibilità di espletare sin dalla corrente annata venatoria la caccia allo stesso sia pur con limitazioni, nonché l’inizio dell’iter per la costituzione dei Comitati di Gestione. Chiedeva infine di essere convocata per discutere della bozza di C.V. 2019-20 prima cheContinua a leggere
A prima vista alcune sentenze risuonano come un tuono in una giornata serena, cosa che per una logica di chi opera in trasparenza e professionalità non è pensabile, ma di fatto non è cosi, infatti, questa del parco dei monti Sicani non è la prima sentenza, ma bensì si evince chiaramente che si continuano a calpestare i diritti di coloro che hanno interessi legittimi su un dato territorio. In verità già altre sentenze inerenti la costituzione di  alcuni parchi siciliani hanno fatto nascere problematiche di illegittimità. A questo punto laContinua a leggere
Si porta a conoscenza dei Cacciatori Siciliani che il giorno 17 maggio p.v. sono fissate due udienze di merito presso il TAR di Palermo, una per trattare il C.V. 2017/18 l’altra per trattare il C.V. 2018/2019. A tale proposito ricordiamo che l’UN.A.VE.S. ha proposto il controricorso presso il TAR in opposizione al ricorso delle associazioni ambientaliste che si sono opposte al C.V. 2018/2019. Per la seduta del 17 maggio prossimo, i nostri legali hanno già presentato una memoria difensiva supportata da documentazione tecnico scientifica, rilevando le fattispecie più salienti. RestiamoContinua a leggere