Pubblicato il 17 Luglio 2020 Da In Primo piano Con 269 Letture

Comitato Regionale Faunistico Venatorio – Fumata nera

Fumata nera del C.R.F.V. fissato per il 16 Luglio u.s. che senza alcun preavviso veniva rinviato a data da destinarsi. Questa è stata la notizia trovata, in modo del tutto informale, all’arrivo a Palermo di alcuni membri del comitato.

Chiaramente si è subito pensato al nubifragio abbattuto sulla città il giorno prima, anche perché il sottopasso maggiormente allagato era quello vicino assessorato agricoltura sede del sodalizio ufficiale in questione, anche perché raggiungere il sito è stata veramente un’impresa visto il caos che insisteva nella zona, ma di questo non si è avuta alcuna conferma.

È ovvio che qualsiasi valido motivo legittima il rinvio, però poiché il comitato è un organo formale è essenziale all’iter del completamento del calendario venatorio sarebbe stato se non corretto ma doveroso avvisare i componenti per tempo, anche perché oggi i mezzi non mancano

Certamente il primo pensiero è una totale distrazione nei confronti del modo venatorio, che lascerebbe allibiti chiunque, ma si vuole sperare che sia stata una mera disattenzione, nondimeno sempre a discapito dei seguaci di Diana cacciatrice.